L'UST - Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia per implementare le azioni del PNSD - Piano Nazionale Scuola digitale, ha realizzato negli anni numerose iniziative al fine di sostenere le scuole e di valorizzare i loro progetti. Ne sono esempio le giornate di DigitadayBs, nel biennio scorso, e #FuturaBrescia, la tre giorni svoltasi a settembre dedicata all’innovazione che ha coinvolto oltre 5.000 studenti e docenti.

Per dare continuità, in particolare a #FuturaBrescia, l’UST di Brescia nella figura della Prof.ssa Antonella Greco (Referente PNSD) ha in programma una serie di iniziative, tra queste l’evento Premio Scuola Digitale (indetto dal MIUR) e la realizzazione, presso la propria sede in via S. Antonio, di un ambiente innovativo, denominato Innovation Center, atto ad agevolare la collaborazione e co-creazione.

A tal fine UST di Brescia e C2 Group, partner dei maggiori produttori di apparecchiature e soluzioni per le scuole, hanno stipulato un protocollo di intesa per la diffusione delle competenze legate all’utilizzo in ambito didattico delle diverse tecnologie, con la realizzazione nel corso dell’anno scolastico 2019-2020 di percorsi didattici sperimentali che prevedono l’impiego di strumenti digitali e non.
Open School è l’insieme di attività di formazione e informazione che si svolgeranno in tutta la Provincia di Brescia partendo dall’Innovation Center.

Il progetto rappresenta il primo passo di una diffusione nazionale che coinvolgerà insegnanti e studenti di tutta Italia.

Innovation Center

Sede di incontri di formazione, di condivisione e di collaborazione, l’Innovation Center sarà il luogo di ritrovo per progettare nuovi ambienti di sviluppo.
Grazie agli ambienti flessibili e alle tecnologie necessarie alla sua realizzazione, insegnanti, studenti, personale scolastico e componenti delle rappresentanze della Consulta degli studenti potranno condividere un progetto concreto che si diffonderà velocemente sul territorio.
Con la collaborazione dei maggiori produttori di tecnologie e di soluzioni verrà stanziato un fondo per la formazione specifica e per la diffusione delle buone pratiche.

Presso l’Innovation Center verranno eseguite diverse tipologie di corsi, con momenti di valutazione e di certificazione delle competenze.
Verranno pianificate giornate a tema, che vedranno la partecipazione di esponenti del mondo scuola e del mondo aziendale affinché le competenze si possano diffondere, ponendo massima attenzione all’ascolto delle esigenze del territorio.
Grazie alla partecipazione degli insegnanti e degli esperti, verranno applicate le diverse metodologie didattiche con l’ausilio e non delle tecnologie.

Come è realizzato l’Innovation Center

L’aula innovativa, fornita a titolo gratuito da C2 Group, integra arredi componibili e altamente flessibili, in grado di realizzare ambienti didattici diversificati modificabili in pochi secondi.

I materiali ecosostenibili, di alta resistenza e colorati consentono di incentivare la collaborazione tra i partecipanti.

La dotazione d’aula comprende inoltre le tecnologie necessarie, integrando un videoproiettore interattivo con lavagna da 100” collegata con un monitor touch su carrello elettrificato da 65”, oltre ai dispositivi individuali ad uso degli utilizzatori.
“L’aula verrà mantenuta ed aggiornata costantemente - dichiara Stefano Ghidini, Responsabile dei progetti educativi di C2 Group - e ingaggeremo i maggiori partner ed esperti”.

 

Come accedere
L’aula sarà operativa dai primi di dicembre 2019.
Studenti e docenti potranno accedere su prenotazione, con modalità che verranno comunicate dalla Referente dell’Ufficio Scolastico Prof.ssa Antonella Greco.
Lo spazio ospiterà corsi, incontri e laboratori organizzati da UST Brescia, a cui si potrà accedere su iscrizione.

I primi passi del progetto Open School
Di seguito nel dettaglio le attività in programma e le relative finalità.

1. Realizzazione dell’ambiente Innovation Center presso Ust di Brescia con C2 Group
L’ambiente innovativo ha la finalità di diventare punto di riferimento per tutti i docenti e gli studenti dove:
• condividere e sviluppare progetti
• incontrare esperti esterni e/o produttori.

Ambiente come luogo aperto dove far nascere e sviluppare progetti da diffondere nella provincia.

 

2. Formazione
Consentire agli insegnanti interessati di acquisire competenze specifiche sull’utilizzo di strumenti informatici al fine di poter fornire supporto ai colleghi e per poter partecipare quali “esperti formatori” ad eventi.

Il percorso prevede:
• una formazione di 1° livello rivolta a un gruppo di insegnanti su Google Suite e Office 365

• una formazione di 2° livello rivolta ad un numero ristretto di insegnanti disponibili a divenire formatori “certificati” dal produttore su Google Suite e Office 365

• Incontri formativi per consentire la diffusione anche delle conoscenze di base, volte a far utilizzare le tecnologie già disponibili nelle scuole, in modo più evoluto (esempio come utilizzare ed integrare le vecchie lim)

• Creazione di un gruppo di insegnanti ed esperti per:
- valutare come integrare nella didattica la realtà virtuale
- progettare ambienti/aule/corridoi immersivi
- valutare soluzioni di coding

Il team, su richiesta delle scuole, organizzerà degli incontri per sostenerle nella progettazione, in relazione alle loro esigenze.

• Incontri laboratoriali ristretto ad un gruppo di docenti, suddivisi tra i 3 ordini di scuola e in aree di disciplinari (es. umanistiche, scientifiche, tecniche ecc.) per progettare percorsi didattici che implementino le tecnologie e che dovranno essere sperimentati in classe

• Incontri distinti per DSGA (Direttore Segreteria Generale Amministrativa) e DS (Dirigenti Scolastici) per gestione PON (Progetti) e nuove normative Codice degli appalti

• Incontri con DS e AD (Animatore Digitale) per la realizzazione di ambienti di apprendimento, in particolare la progettazione dell’ambiente in base all’uso specifico cui è destinato

• Formazione per favorire l’inclusione agevolando gli incontri con esperti del settore.

 

3. Informazione
Incontri per condividere con i diversi produttori/esperti di tecnologie le novità disponibili e poter offrire feedback sull’utilizzo didattico.

 

Progetto Pilota Laboratorio Vernici conduttive
Il progetto è realizzato dall’UST in collaborazione con C2 e Scena Urbana e con il Liceo delle Scienze Umane De André di Brescia.
Consisterà nella realizzazione di un laboratorio, della durata di dieci incontri, sull'utilizzo della touch board e delle vernici conduttive.
La touch board abbinata alle vernici conduttive è uno strumento che consente in modo molto intuitivo e divertente di trattare in modo creativo tematiche complesse, mediante giochi e piccoli progetti.
Si possono studiare la luce, le basi dell'elettronica, il suono, il video ed i sensori.
Le idee che si possono sviluppare sono infinite: un fumetto parlante, un video interattivo, uno strumento musicale dipinto dagli studenti, una installazione luminosa che si attiva disegnando dei pulsanti sul muro.
L'obbiettivo del corso è quello di fornire le competenze a studenti ed insegnanti nell'utilizzo di questa tecnologia.

 

INNOVATION CENTER BRESCIA

  • loghi-1.jpg
  • loghi-2.jpg
  • loghi-3.jpg
  • loghi-4.jpg